Benvenuto nel
BMW Auto Club Italia

News dal mondo BMW

  • BMW difende le proprie tecnologie da accuse del Der Spiegel

    24.7.17

    BMW ha diffuso una nota ufficiale nella quale difende strenuamente le proprie tecnologie dalle pesanti accuse del Der Spiegel che ha fatto uscire un articolo in cui ipotizza un cartello tra le grandi Case tedesche volto a condividere da vent'anni decisioni strategiche e tecniche in modo da aggirare le norme antitrust che vietano espressamente questi tipi di accordi. Tra i numerosi fronti sulle decisioni in comune anche quello del controllo delle emissioni dei motori diesel. Nel dettaglio, BMW respinge l'accusa secondo cui il controllo delle emissioni dei diesel Euro 6 sarebbe insufficiente per via delle ridotte dimensioni dei serbatoi di AdBlue. Una scelta che, secondo il Der Spiegel, sarebbe stata operata dal presunto cartello accordandosi sulla capacità di otto litri. BMW si difende affermando che, a differenza di altri costruttori, le proprie soluzioni ingegneristiche prevedono un secondo elemento convertitore con logica di stoccaggio al fianco del catalizzatore selettivo. Per questo motivo non c'è alcuna necessità di aggiornare i software o di richiamare i diesel Euro 6. È però doveroso informare anche sui sospetti avanzati dalla rivista tedesca, secondo la quale la vicenda diesel non è un fallimento delle singole aziende, quanto il risultato di anni di intrallazzi dell'industria automobilistica teutonica. Per un ventennio, circa 200 manager in rappresentanza di Audi, BMW, Daimler, Volkswagen e Porsche avrebbero tenuto riunioni per coordinare congiuntamente lo sviluppo di modelli, determinare i costi e scegliere i fornitori. Le Case coinvolte rischiano forti sanzioni da Bruxelles. Il Consiglio di Sorveglianza del Gruppo Volkswagen ha nel frattempo indetto un meeting straordinario sulla vicenda per mercoledì.

  • Gruppo BMW investe 200 milioni di Euro a Lipsia

    24.7.17

    Il Gruppo BMW annuncia un futuro investimento da 200 milioni di Euro per rafforzare le strutture dello stabilimento di Lipsia. I lavori inizieranno nei primi mesi del prossimo anno e comprenderanno un'estensione del reparto di verniciatura e di altre aree della fabbrica. Termineranno nel 2020 in tempo per la produzione dei modelli BMW di nuova generazione. Come sottolineato dal direttore dell'impianto, Hans-Peter Kemser, le spese consentiranno anche di incrementare i volumi di assemblaggio.

  • BMW presenterà a Francoforte la Serie 7 40 Years Edition

    24.7.17

    BMW annuncia che al Salone di Francoforte di settembre presenterà in anteprima mondiale la Serie 7 40 Years Edition, per festeggiare ormai oltre quattro decenni del numero 7 nella nomenclatura dei modelli bavaresi. Con le loro esclusive caratteristiche di design esterne ed interne, i modelli targati Edition di BMW sottolineano l'eleganza rappresentativa e lo stile avanzato delle berline di lusso. Le Edition saranno in commercio da ottobre sia a passo normale sia a passo lungo (200 gli esemplari disponibili) in abbinamento con tutti i motori a 6, 8 e 12 cilindri offerti per la sesta generazione della Serie 7. Non mancheranno la trazione integrale intelligente opzionale xDrive e il sistema di propulsione ibrido plug-in nella versione BMW iPerformance Automobile.

  • Pieter Nota sarà il nuovo capo vendite del brand BMW

    21.7.17

    Il Gruppo BMW annuncia un importante cambio al vertice del suo reparto vendite. A partire dal 1° gennaio del 2018 Pieter Nota entrerà infatti nel board assumendo l'incarico di responsabile vendite del brand BMW e quello di capo aftersales nell'ambito del Gruppo. Nota prederà il posto del veterano Ian Robertson che andrà in pensione, ma non prima del 30 giugno 2018 in quanto nel primo semestre sarà Special Representative del Gruppo bavarese in Gran Bretagna. Nota è un olandese di 52 anni e attualmente lavora in Royal Philips.